Il Cuore di Papa Francesco

L’intervista che avrei voluto fare, ma che sicuramente non potrò realizzare, sì, perché sono trascorsi mesi da quando ho inviato una mail, chiedendo di intervistare Papa Francesco, e non ho ricevuto alcuna risposta. Mai dire mai, però!
Nella mail non ho allegato le domande, ovviamente.

Coltivo da un po’ di tempo il desiderio di intervistare Papa Francesco.
Dapprima era un pensiero che si insinuava nella mia mente e faticava a primeggiare, ma non mi lasciava, poi è divenuto più solido, così ho cominciato ad ascoltarlo: ascolta oggi, ascolta domani, alla fine ho deciso di agire.
Non è che non mi rendessi conto di quanto fosse audace la mia idea, perché non essendo famosa e neppure una giornalista del New York Times, quante speranze potevo avere? A volte, però, ci si può avventurare lo stesso, in luoghi apparentemente non accessibili.
E così eccomi qui con Papa Francesco a dialogare. Pare vero! Beata immaginazione!
Certamente, Papa Francesco è molto più spigliato di me, io sento un po’ di tensione, ma lui non sembra dare troppo peso a questo mio sentire e così mi lancio.
È un’occasione indescrivibile, posso chiedere tutto ciò che voglio, indubbiamente non è che io ora debba raccontare Francesco, ma certamente posso dire che, per me, è uno degli esseri più sorprendenti di quest’epoca.
È il Papa dal respiro lungo, non perde un attimo di aria. Ecco perché stargli accanto può risultare faticoso o una gioia immensa, dipende da certi valori e aspirazioni, a ognuno i suoi, le sue, e quindi ognuno ha il Papa che merita. Qualcuno lo critica, qualcuno lo evita, qualcun altro lo ama, ma tutti lo seguono: chi praticando la religione, chi perché ce l’ha su con lui e via camminando, se non proprio discorrendo.
I suoi occhi sono pieni di dolcezza e a me non sembra sia interessato, soltanto, a fare ciò che deve e a nient’altro, anzi.
Con tutta la sua dolcezza ha risposto alle mie domande.

Ecco le domande, ahimè, senza le risposte:

Papa Francesco, lei pensa al Cuore?

Che senso ha, per lei, il Cuore?

Di che tipo di Cuore c’è bisogno, per vivere bene?

Condividi: